Conservatori sociali o di femministe

Ma che si tratti di conservatori sociali o di femministe che avanzano contro le frasi di Burke, ho le mie convinzioni su base empirica: esaminando il mondo che mi circonda, non mi sembra che gli uomini delle generazioni più giovani abbiano più probabilità dei loro antenati di utilizzare e di abusare delle donne. Anzi, mi sembra il contrario. Come ho scritto due anni fa, la cultura occidentale non è così lontana dal periodo in cui le ragazze di 14 o 15 anni si sposavano con scapoli di mezza età e per le quali i rapporti sessuali di filmini porno erano terrificanti e obbligatori, spesso perché l’unione beneficiava il padre della sposa a livello finanziario. Sito: pornokura.it

La cultura americana non è così lontana da un’epoca in cui le mogli dovevano avere rapporti sessuali coi mariti, sia che lo volessero che non, tanto è vero che un marito ubriaco che forzava sua moglie, la quale urlava “No! Fermo”, non commetteva legalmente uno stupro. Più recentemente, nello stesso periodo in cui le filmini porno è diventata più comune, il tasso di stupro è sceso. Non si è innalzato affatto. Non ci sono atti più estremi di uso e abuso nelle donne viste come oggetti sessuali, anziché come esseri umani. E per trovare tassi di stupro bassi come quelli del periodo della saturazione de filmini porno del 2013 e 2014, occorre tornare al 1970.